La mia Scuola

Sezioni principali


Servizi


Feed RSS

Valid CSS! Valid HTML 4.01 Transitional

Utenti nel sito: 747
Fine colonna 1
 

Sintesi musica primi popoli

SINTESI DELLA MUSICA DEI PRIMI POPOLI  

 

Il capitolo sull’origine della musica comprende un periodo che va da alcune migliaia di anni prima di Cristo fino all’epoca romana. I musicologi, non avendo a disposizione testimonianze dirette della musica (spartiti, registrazioni…) hanno fatto delle ipotesi su come doveva essere la musica di questo periodo considerando vari documenti che ne parlavano, o che, in qualche modo, la descrivevano: scritti, immagini, reperti.

 

LE ORIGINI

 

L’uomo si è dedicato da sempre all’arte dei suoni.  Il reperto musicale più antico mai ritrovato (un flauto d’osso) risale addirittura a oltre cinquantamila anni orsono.

I primi strumenti utilizzati dall’uomo primitivo erano la voce e il corpo, utilizzato per la danza.

La funzione della musica era magica e religiosa. La musica era utilizzata per invocare divinità e con funzioni di svago.

I primi popoli di cui si abbiano notizie certe sull’uso della musica sono quelli appartenenti alla Mesopotamia ed all’Egitto.

In particolare, presso il popolo degli Egizi si utilizzarono vari strumenti a percussione, a fiato e a corda: la tromba, il flauto, l’arpa, la cetra, sistri e castagnette. Nel IV secolo a. C. venne inventato l’organo idraulico.

Gli Egizi pare conoscessero anche una scala formata da cinque suoni (scala pentatonica).

In Mesopotamia l’arte dei suoni era affidata a musicisti professionisti, sia uomini, sia donne.

Il popolo ebraico faceva sia musica sacra (importantissimi i cori), sia profana. In uso anche la musica strumentale, con una grandissima varietà di strumenti, tra cui cetre, arpa, e, in particolare l’Ugab e il Kinnor. Molte testimonianze sull’uso della musica e degli strumenti sono presenti nella Bibbia. In India si utilizzava la musica sia per cerimonie religiose, sia per uso profano: si allietavano feste di corte e private.

Nella civiltà cinese la musica era utilizzata per scopi magici e divini. Tra gli strumenti tipici di questo popolo il King e il Cheng. Le scale utilizzate dai Cinesi erano la dodecafonica (scala di dodici suoni) e, in comune con altre civiltà, la pentatonica (5 note).

Il sistema musicale greco si basava su una serie di quattro suoni discendenti, detta “tetracordo”. L’unione di due tetracordi formava una scala completa. I Greci furono un popolo importantissimo per la musica. Infatti, essi inventarono un primo sistema di notazione (alfabetico) e facevano musica, vocale, strumentale e coreutica nei teatri, durante lo svolgimento dei drammi (tragedie e commedie).

I Romani trassero il modo di fare musica dai Greci. Mimi e pantomine rallegravano le feste dei Romani. Molto diffuso era l’utilizzo degli strumenti musicali. I più tipici di questo popolo erano la Buccina, una tromba utilizzata anche a scopi bellici, il Lituus ed il Cornu.

 


» Documenti allegati:
   Documento allegato ... sintesiprimipopoli.doc

Categoria: La mia Scuola Data di creazione: 21/02/2014
Sottocategoria: Storia della musica sintesi Ultima modifica: 13/07/2016
Permalink: Sintesi musica primi popoli Tag: Sintesi musica primi popoli
Inserita da: Pier Giacomo Zauli Pagina vista 804 volte
  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T